Stampa | Torna alla News

Time stila il brutto della moda

04/01/2009

La moda si sa Ť bel vestire e bel presentarsi; ma Ť anche capriccio che deve difendere fantasia ed estro, come la Prima Ministra delle Filippine che dichiarava a suo tempo che quando capitava di doversi fare una capatina tra i poveri del suo paese ci metteva si e no due ore solo per scegliere quale tra le duemila paia di scarpe indossare. O i capricci ministeriali della Presidentessa dell'Argentina che indossÚ in un sol giorno cinque abiti diversi tutti costosissimi; niente male se si pensa che quel giorno erano riuniti i potenti della terra a discutere sulla fame nel mondo seduti dinnanzi ad un tavolo imbandito di caviale e champagne. Adesso per queste storie di malamoda si tira un freno; primo passo lo fa il Time di New York che stila una graduatoria sui "falsi passi d'eleganza e trascina nella rete delle figuraccie mondiali Anna Wintour la direttrice di Vogue musa ispiratrice de' 'Il Diavolo Veste Prada'.
A maggio di quest'anno infatti la direttrice si presentÚ al Gala del Constume Institute di New York con un abito firmato Karl Lagerfeld intarsiato di molluschi e crostacei: esito, una specie di sconfitta del buon gusto e un primo posto tra i peggiori della storia della moda mondiale.

Stampa | Torna alla News

© 4youGratis.it | Ultime Notizie